Scuola FIP

Scuola Federazione Italiana Pizzaioli nel Mondo

La Scuola organizza corsi per dare la possibilità ai giovani attratti dalla ristorazione di acquisire la professione del pizzaiolo e di predisporli ad un inserimento nel tessuto socio-economico della ristorazione.

Questo progetto si mette in evidenza maggiormente in relazione alla ricerca di opportunità di recupero, mirato ad offrire una sostanziale risposta ad una richiesta specifica, manifestata nel settore turistico e ristorativo.

I corsi avranno la durata di 80 ore, divise in 20 giornate, oltre eventuale Stage presso strutture alberghiere in Spagna e verranno sostenuti da formatori ed istruttori qualificati.

La formazione passa tramite un lavoro ed un approfondito studio di tutte le tematiche della Pizzeria; dai metodi tradizionali, a quelli più innovativi.

I corsi sono ulteriormente divisi nelle specialità: Pizza classica (tonda), Pizza in teglia, Pizza in pala, e cenni dedicati al “Pane speciale”.

HACCP

Nel corso è compreso l’apprendimento delle norme HACCP.

ESAME FINALE E ABILITAZIONE

Alla fine del corso i praticanti sosterranno un esame per l’abilitazione alla professione di Pizzaiolo, rispondendo a domande sul programma svolto durante le lezioni di teoria, e prova pratica per stendere, farcire e cucinare una pizza in forno, al fine di dimostrare di aver acquisito le basi necessarie allo svolgimento della professione di Pizzaiolo.

DIRETTIVO DELLA SCUOLA FIP

Dirigenti e Docenti:

  • Giovanni Mento – Direttore
  • Giuseppe Santoro – Direttore Scuole per l’Estero

Per avere informazioni più dettagliate dalla segreteria potete telefonare nei giorni di: lunedì,mercoledì e venerdì dalle 9:00 alle 12:00

(+39) 340 97 61 094

    Regolamento Corsi Pizzaiolo e aggiornamento  2019/2020

    Corso “Avviamento alla professione di pizzaiolo” 1° Livello – 80 ore

    I corsi vengono organizzati per dare la possibilità a giovani e meno giovani interessati alla ristorazione di apprendere la professione del pizzaiolo e prepararli ad un inserimento nel tessuto sociale/economico della ristorazione. Il corso avrà la durata di 20 giorni lavorativi (escluso sabato – domenica) divise in 4 giorni la settimana per 4 ore al giorno di lezione.

    Il percorso formativo prevede:

    • Cenni storici e tendenze di mercato;

       

    • Materie prime alimentari di base per pizza:
      ingredienti e le quantità, farine, lieviti, acqua, grassi, malto, soia e sale;
    • Tecniche di lavorazione degli impasti di base per pizze:
      manuale, meccanico, diretto, indiretto, la biga, fermentazione e lievitazione degli impasti, maturazione degli impasti; controllo e rispetto delle temperature dell’acqua e dell’impasto.
    • Le palline per la pizza:
      preparazione delle palline, attrezzature, spezzatrice, arrotondatici, conservazione delle palline, processi e tempi di lievitazione delle palline, rigenerazione delle palline, recupero delle palline; peso delle palline e formazione delle stesse a mano.
    • Farcitura delle pizze:
      pomodori (storia trattamento e uso), formaggi, mozzarella, olio, spezie ed aromi, ingredienti varie per farciture,: vegetali, insaccati, creme e prodotti in scatola, frutta e verdura, creme dolci (trattamenti ed usi); Pizza dessert.
    • Preparazione delle pizze:
      stenditura, grammature delle farciture, fasi di manipolazione, stesura e ventilazione, creazione del disco, predisporre il disco di pasta, farcire e cucinare la pizza scegliendo fra gli ingredienti e le tipologie di cottura quelle più idonee al tipo di prodotto che si vuole elaborare, riconoscere i vizi di lavorazione e le tecniche e i tempi per porvi rimedio.
    • La cottura della pizza:
      forni a legna elettrici a gas, attrezzature per i forni,  Sicurezza nei luoghi di lavoro;
      • la cottura, aspetti e fenomeni; pizza classica, pizza alla soia, pizza in teglia alla romana, pizza per celiaci senza glutine.
    • Gestione del magazzino e delle scorte in pizzeria:
      • Scienza dell’alimentazione;
      • gli abbinamenti pizza bevande (il vino, la birra, le bevande analcoliche);
      • Immagine e marketing della pizzeria;
      • Igiene e merceologia alimentare – metodi di controllo e principi sistema HACCP; pulizia e sanificazione dei locali e delle attrezzature, igiene personale.
      • Arredi, impianti ed accessori;
      • La figura del pizzaiolo.

     

    Gli impasti che verranno trattati sono:

    •  Impasti diretti a breve e lunga conservazione;
    •  Impasti indiretti (La Biga );  
    •  Impasti con Semilavorati (Soia – Kamut – semola);
    •  Pane prodotto con impasto della Pizza – Panozzi;
    • Pizza in Teglia a breve lievitazione;

     

    Nei  1.342,00 € è compresa l’iscrizione alla Federazione per anni 1 con attestato di appartenenza , tessera , Blusa , polizza assicurativa  per anni 1 contro gli infortuni, il corso di HCCP con rilascio certificato per poter manipolare gli alimenti didattica, abbigliamento da laboratorio ed attestato finale di Avviamento alla professione di pizzaiolo.

    Corso “Avviamento alla professione di pizzaiolo”  2° Livello – 40 ore

    I corsi vengono organizzati per dare la possibilità a giovani e meno giovani interessati alla ristorazione di apprendere la professione del pizzaiolo e prepararli ad un inserimento nel tessuto sociale/economico della ristorazione. Il corso avrà la durata di 10 giorni lavorativi (escluso Lunedì – sabato – domenica) divise in 4 giorni la settimana per ore 4 al giorno di lezione.

     

    Gli impasti che verranno trattati sono:

    • Impasti diretti a breve e lunga conservazione;
    • Impasti indiretti (La Biga, con farine tipo 1 e 00 );  
    • Impasti con Semilavorati (Soia – Cereali – semola);
    • Impasti indiretti (Autolisi);  
    • Pane con Biga prodotto con Farina Tipo 1
    • Impasto Napoletano S.T.G.;  

      

    Corso “Avviamento alla professione di pizzaiolo”  3° Livello – 40 ore

    I corsi vengono organizzati per dare la possibilità a giovani e meno giovani interessati alla ristorazione di apprendere la professione del pizzaiolo e prepararli ad un inserimento nel tessuto sociale/economico della ristorazione. Il corso avrà la durata di 10 giorni lavorativi (escluso Lunedì – sabato – domenica) divise in 4 giorni la settimana per ore 4 al giorno di lezione.

     

    Gli impasti che verranno trattati sono:

    • Impasti diretti a breve e lunga conservazione;
    • Impasti indiretti (Poolish); 
    • Impasti con Semilavorati ( Non solo grano – Cereali );
    • Impasti indiretti (Biga con ingrediente Nucleo);  
    • Impasti indiretti (Biga con Farina Tipo 2 Semina);  
    • Pizza in Pala – Teglia alla Romana;
    • Grani Antichi;
    • Impasti indiretti ed indiretti aromatizzati.

     

     

    Corso “Pane di Base” – 40 ore

    Inteso come complemento di servizio per una pizzeria ristorante, e non per realizzare la figura primaria del panettiere, il corso prevede la messa in pratica delle tecniche di lavorazione applicabili in questo caso.

    Le fasi di lavorazione sono affrontate con i medesimi macchinari della pizzeria, le tipologie di pani sono le più comuni ma soprattutto quelle realizzabili con il medesimo impasto della pizzeria, al fine di evitare tempo e prodotto.

    Oltre ai pani sono in programma schiacciate, focacce, grissini. Il tutto come complemento gradito ma discreto di una pizzeria molto personalizzata. Il corso avrà la durata di 10 giorni lavorativi (escluso sabato – domenica -Lunedì) divise in 5 giorni la settimana per 4 ore al giorno di lezione.

     

     Per Migliorarsi

    Corsi di aggiornamento, perfezione e specializzazione per professionisti.

    Corso “Di Aggiornamento”per pizzaioli professionisti – 40 ore

    I corsi vengono organizzati per dare la possibilità a Pizzaioli professionisti interessati alla ristorazione di apprendere nuove innovazioni, metodiche e specializzazione nella lavorazione degli impasti e prepararli ad un inserimento nel tessuto sociale/economico della ristorazione. Il corso avrà la durata di 10 giorni lavorativi (escluso sabato – domenica) divise in 4 giorni la settimana per 4 ore al giorno di lezione.

     

    Gli argomenti che verranno trattati sono:

    • Impasti indiretti (La Biga – Poolish);  
    • Impasto con Farina di Kamut;
    • Impasti con Semilavorati (Soia – Cereali);
    • Impasto senza Glutine;
    • Impasti Grani Antichi;
    • Lievito naturale Madre di pasta acida;
    • Pizza in Pala – Teglia alla Romana;
    • Pizza alla Napoletana S.T.G. ;
    • Pizza Dessert e Prelibatezze;
    • Pane in Pizza – Schiacciate – Grissini – Focacce – Panozzi;
    • Impasti indiretti ed indiretti aromatizzati.

     

    Corso di “Rosticceria” – 40 ore

    Inteso come complemento di servizio per una pizzeria rosticceria,  per realizzare la figura primaria di rosticciere, il corso prevede la messa in pratica delle tecniche di lavorazione applicabili in questo caso. I prodotti che verranno preparati,  sono le più comuni vedi: Arancini di vari gusti, Pitoni vari gusti, mozzarelle in carrozza, Focacce, schiacciate, Pizzette, Pasta Sfoglia per S. Daniele ed altro ancora, Balò con ricotta, Sfingi, Panini al Burro, Cipolline, Cartoccio di pasta briosce con wurstel, Croissant salati, Pasta al forno ed altre prelibatezze    

     Il tutto come complemento gradito ma discreto di una rosticceria  molto personalizzata. Il corso avrà la durata di 10 giorni lavorativi (escluso sabato – domenica -) divise in 5 giorni la settimana per 4 ore al giorno di lezione.

     

    Master di specializzazione su temi singoli della durata di 3 giorni

    Ogni Master  sarà articolato su tre giornate la cui durata 15 ore divise in 5 ore di lezione al giorno, questo per permettere un apprendimento adeguato ed efficace.

     

    Supporti Didattici

    Ad  inizio corso ogni allievo riceverà la dispensa rilegata in una appropriata cartella con tutto il materiale utile al corso (Libro – Blocc notes – Abbigliamento da Laboratorio). Solo in un secondo tempo gli verrà consegnato il materiale associativo (Attestato di Appartenenza alla F.I.P. – Tessere Ass. – t-shirt da lavoro F.I.P. – Vetrofania – Cappellino). Attestato finale degli esami.

     

    Master di specializzazione (Istruttore Pizzaiolo) – 40 ore

    I corsi vengono organizzati per dare la possibilità a Pizzaioli professionisti (con almeno 5 anni di esperienza nel campo della Pizza dimostrabile con attestazione di lavoro) interessati alla ristorazione di  potere trasmettere a giovani e meno giovani la professione del pizzaiolo e prepararli ad un inserimento nel tessuto sociale/economico della ristorazione. Il corso avrà la durata di 5 giorni.

     

    fip news

    Prosegue “Attraverso le culture: a scuola con i consoli”, promosso dall’Istituto Penale per i Minorenni con il Centro Diurno Polifunzionale

    I ragazzi alla scoperta della Costa d’Avorio, fra storia e cibo. Si è svolto nei locali del Centro Diurno Polifunzionale di Palermo il secondo incontro del progetto “Attraverso le culture: a scuola con i consoli”, l’iniziativa promossa dall'Istituto Penale per i...
    ultima modifica: 2019-03-18T09:16:32+00:00 da FIP